uk_delays_implementation.png

Il Regno Unito ritarda l'attuazione dei controlli alle frontiere. Di nuovo.

Kelsey Vierkant

16/09/2021

Kelsey Schenk
Marketing Officer

Il ministro di Stato britannico, David Frost, ha annunciato che il Regno Unito sta ritardando l'attuazione di alcuni controlli alle frontiere, ma non è la prima volta che le date vengono posticipate.

Covid-19 e pressioni sulla catena di approvvigionamento

La crescente pressione sulla catena di approvvigionamento in tutto il mondo è tra le ragioni principali con cui è stato motivato il ritardo nell'implementazione delle misure previste. La pandemia Covid-19 ha costretto numerose aziende a livello internazionale a rivalutare e talvolta modificare completamente la propria supply chain. Le conseguenze dell’arresto del trasporto aereo e del congestionamento dei maggiori terminal portuali continuano a influenzare il mondo logistico, mentre i costi di trasporto e i noli hanno raramente raggiunto livelli così elevati.

Una nuova tabella di marcia

Frost afferma che il governo britannico è a buon punto nell’implementazione dei controlli alle frontiere in termini di sistemi, risorse e infrastrutture come previsto dall’accordo raggiunto. Dal momento che il settore agroalimentare è tra quelli maggiormente colpiti dai recenti sviluppi negativi, il Paese ha deciso di rimandare l'attuazione di alcune verifiche, principalmente relative alle merci soggette a ispezioni sanitarie e fitosanitarie, come si legge nel comunicato:

 

  • L'obbligo di pre-notifica delle importazioni agroalimentari sarà introdotto il 1° gennaio 2022, anziché il 1° ottobre 2021.
  • I nuovi requisiti per i certificati sanitari di esportazione, che dovevano essere introdotti il 1° ottobre 2021, saranno ora introdotti il 1° luglio 2022.
  • I certificati fitosanitari e le verifiche fisiche sulle merci SPS nei luoghi di controllo alla frontiera saranno introdotti il 1° luglio 2022, anziché il 1° gennaio 2022.
  • L'obbligo di dichiarazioni di sicurezza sulle importazioni sarà introdotto a partire dal 1° luglio 2022, anziché dal 1° gennaio 2022.

 

Controllo doganale completo previsto per il 1° gennaio 2022

I piani per il controllo doganale completo a partire dal 1° gennaio 2022 non hanno subito variazioni.

Se avete domande o avete bisogno di supporto per prepararvi ai nuovi controlli doganali, contattate i nostri specialisti. Saranno felici di chiarire i vostri dubbi e assicurarsi che le vostre spedizioni non subiscano interruzioni.